• Post category:Automec

Avviato il comparto 4.0 con il nuovo Tornio CNC

Fra gli obiettivi aziendali Automec pianificati per il 2020/2021 rientra indubbiamente l’innovazione. A questo fine abbiamo avviato il nuovo comparto 4.0 con l’inserimento di un nuovo macchinario, il nuovo Tornio CNC Doosan Puma 4.0, serie GT2100MB della Overmach, https://www.overmach.it/Prodotti/Nuovo/105/Puma-GT-2100-M-[MB]/ . Questo macchinario 4.0 dà il via ad un rinnovamento importante dell’apparato produttivo dal momento che ci consente di velocizzare e internalizzare diverse fasi di lavorazione dei nostri motoriduttori. Si tratta di una vera e propria rivoluzione che punta all’automazione e all’interconnessione della produzione.

Tornio CNC Doosan Puma Overmach

Il nuovo Tornio 4.0 Doosan della Overmach è stato installato a gennaio 2021 ed è già operativo su diverse fasi di lavorazione, dalla fresatura, alla tornitura, alla foratura e filettatura. E’ dotato di un gestionale GPOver90 che consente l’interconnessione anche con altri macchinari. Questa opportunità rivoluziona completamente il nostro modo di lavorare e consente l’internalizzazione delle fasi di lavorazione di diversi componenti dei nostri motoriduttori. Ne deriva un’ottimizzazione e un maggior controllo delle fasi produttive. La produzione dei componenti dei nostri motoriduttori tramite il software 4.0 consente, inoltre, l’utilizzo di una serie di dati relativi alla commessa. Questi dati sono utili alla rendicontazione dei cicli di lavorazione e consentiranno, ci auspichiamo, nel medio/lungo periodo un miglioramento della produttività.

Gestionale GP90ver

Il macchinario 4.0 è dotato di un software gestionale GP9over modulare che programma le varie fasi di lavorazione. Consente inoltre di schedulare le fasi di lavoro ed è connesso con il sistema ERP aziendale, magazzino e raccolta dati MES. Ciò permette di ottimizzare il carico delle macchine e monitorare l’avanzamento dei processi: https://www.osl.it/aree-di-competenza/.

Tecnologia 4.0

La tecnologia 4.0 fa parte della quarta rivoluzione industriale ed è a tutti gli effetti una rivoluzione della modalità produttiva fino ad oggi utilizzata. Cambia il rapporto uomo-macchina e crescono le competenze richieste al personale. Necessita pertanto di un’adeguata formazione e continua specializzazione per poterla sfruttare al meglio. I vantaggi sono diversi, dalla maggior flessibilità, velocità produttiva. Aumenta la produttività con relativo aumento della qualità e minor scarto produttivo grazie al monitoraggio della produzione in tempo reale. Di conseguenza il prodotto diventa maggiormente competitivo.

La possibilità di disporre di tutte le informazioni in tempo reale permette di fare un rendiconto giornaliero per pianificare al meglio la produzione. Il collegamento ad internet consente di poter analizzare una vasta serie di dati per ottimizzare al meglio i vari processi produttivi e di approvvigionamento.

Questa tipologia di investimenti consente, inoltre, agevolazioni fiscali importanti. In particolare chi investe nell’industria 4.0 con l’acquisto di beni strumentali può usufruire dell’erogazione di un contributo concesso grazie alla Legge Sabatini: https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/beni-strumentali-nuova-sabatini.