Automec pronta per l’export in Russia con Famaga GROUP OHG.

PArtnership Automec Famaga

Anche quest’anno viene confermata la partnership fra Automec e FAMAGA GROUP PHG (https://famaga.it/) , fra i più grandi distributori di apparecchiature industriali e parti di ricambio dall’Europa in tutto il mondo. In particolare, l’accordo fra Automec e Famaga Group OHG riguarda la distribuzione dei nostri motoriduttori nel mercato russo. Famaga si occupa di tutto l’iter, dalla ricerca del cliente all’invio della proposta e spedizione diretta del prodotto.

Esportare all’interno della Federazione Russa non è facile e prevede specifiche competenze. Ideale è avere del personale in loco o validi intermediari. E’ necessario infatti tenere conto delle criticità doganali e conoscere bene la regolamentazione per l’esportazione dei prodotti per evitare sanzioni o blocchi merce. I motoriduttori sono fra i prodotti che si possono esportare. Abbiamo infatti concordato l’esportazione di 3 modelli fra i nostri motoriduttori: la serie EP35, EP45 ed EP65 ciascuno fino a 3 piani di riduzione.

Nello specifico si tratta dei modelli:

Motoriduttori epicicloidale ULTRA-COMPATTI in corrente continua modello EP35:  (https://www.automecsrl.it/sheet/motoriduttori-serie-ep35/)

EP35R3,66 – EP35R5 – EP35513,3 – EP35R18 – EP35R25 – EP35 R49,28 EP35R67 – EP35592 – EP35R125

https://famaga.it/catalog/automec/id5876199_ep35https://famaga.it/catalog/automec/id5876199_ep35

Motoriduttori epicicloidale ULTRA-ADATTABILI in corrente continua modello EP45:

(https://www.automecsrl.it/sheet/motoriduttori-serie-ep45/)  

EP45R4 – EP45R6 – EP45R16 – EP45R24– EP45R36

Motohttps://www.automecsrl.it/sheet/motoriduttori-serie-ep45/riduttori epicicloidale MONOBLOCCO in corrente continua modello EP65:

(https://www.automecsrl.it/sheet/motoriduttori-serie-ep65/)https://www.automecsrl.it/sheet/motoriduttori-serie-ep65/

EP65R4 – EP65R6 – EP65R16 – EP65R24 – EP65R36 – EP65R64 – EP65R96 – EP65R144 – EP65R216

L’embargo scattato del 2014 su diversi prodotti penalizza l’esportazione del settore agroalimentare italiano in Russia per un importo di diverse centinaia di milioni di euro. Tuttavia, l’Italia resta fra gli esportatori privilegiati di alcuni beni, fra cui il caffè. A livello di investimento sul territorio si posiziona invece parecchio indietro rispetto a paesi come Francia e Germania.

Allo stesso tempo come conseguenza dell’embargo è aumentata la richiesta di macchinari e attrezzature e macchine per la produzione locale di prodotti agroalimentari. Ad esempio, forni elettrici per i prodotti della panetteria, macchine ed apparecchi per la panificazione, macchine per l’industria del latte e macchine per l’imballaggio. L’Italia negli ultimi tempi si è posizionata fra i principali partner commerciali del mercato russo di macchine alimentari e per l’imballaggio. In questo contesto la produzione di motoriduttori, riduttori e viti senza fine di Automec potrebbe avere uno sbocco interessante per coprire le esigenze di un mercato interno, quello russo, in crescita.